Tasso di cambio - Indicatore

✔️ Informazioni riviste e aggiornate a giugno 2024 da Eduardo López

Per essere un esperto di trading è necessario conoscere tutti gli indicatori che possono aiutarci con le nostre strategie come il tasso di cambio exchange. Dandoci un segnale di previsione per prevedere i futuri movimenti dei prezzi, indicherebbero le tendenze che studieremo per prendere decisioni migliori.

In questo modo, con questi strumenti conosceremmo il movimento di qualsiasi criptovaluta. La cosa più importante che dobbiamo considerare su un indicatore per usarlo è vedere come è costruito, che tipo di informazioni ci fornirà e come può aiutarci con le nostre strategie.

Questa volta vi parleremo un po' di più dell'indicatore del tasso di cambio, che rappresenta la variazione tra il prezzo attuale e il prezzo di giorni fa. Continua a leggere per sapere tutto su questo interessante indicatore che può aiutarti molto.

✨Definizione dell'indicatore del tasso di cambio✨

Questo indicatore è un oscillatore di momentum, che confronta il prezzo recente o corrente con il prezzo che esisteva un certo numero di periodi fa. È un'opzione per rappresentare l'inerzia dietro il movimento che ha un valore.

Il tasso di cambio è un indicatore di ipercomprato/ipervenduto che è superiore o inferiore a 100. Inoltre, fornisce buoni segnali di divergenza.

tasso di cambio

✨ A cosa serve il tasso di cambio? ✨

L'indicatore del tasso di cambio serve per confermare i movimenti dei prezzi o rilevare le divergenze, come accennato in precedenza. Inoltre, può essere utilizzato come guida per determinare le condizioni di ipercomprato e ipervenduto esistenti.

In generale, quando i prezzi salgono il tasso di cambio è positivo e quando diminuiscono è negativo. Il fatto che l'indicatore salga significa che c'è una forte crescita del prezzo, al contrario, se l'indicatore scende indica un forte calo del prezzo.

L'indicatore del tasso di cambio può essere utilizzato con ampi intervalli di tempo, che possono variare da 1 a 200 candele. I periodi più comuni per il trading a breve e medio termine sono 12-15.

✨ Come si ottiene? ✨

L'indicatore del tasso di cambio calcola la percentuale di variazione del prezzo tra i periodi. Per ottenerlo, il prezzo corrente deve essere diviso per il prezzo precedente e moltiplicato per 100 per esprimerlo in percentuale.

Tutto dipende dal periodo di calcolo dell'indicatore, poiché questo determina se si tratta di un oscillatore (periodo compreso tra 5-14) o di un indicatore di tendenza (periodo maggiore di 20). Il tasso di cambio non è sincronizzato con l'indicatore del prezzo, quindi non ha uno schema di premediazione nelle sue operazioni.

✨ Come viene interpretato? ✨

Quando la curva dei prezzi raggiunge un nuovo massimo mentre il tasso di cambio rimane al di sotto del suo massimo precedente, poi si verificherebbe una divergenza rialzista.

D'altra parte, quando la curva dei prezzi raggiunge un nuovo minimo mentre il tasso di cambio rimane al di sopra del minimo precedente, allora sprodurrebbe una divergenza ribassista.

tasso di cambio

Eduardo Lopez

Editore e copywriter

Sono Eduardo López Martínez, sono nato a Madrid, in Spagna e ho 48 anni. Sono un giornalista e faccio parte del team di Brokersdeforexconfiables.com. Vuoi sapere qualcosa in più su di me? Vi invito a leggere la mia biografia.

Vedi le pubblicazioni di Eduardo López

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *